venerdì 5 dicembre 2008

report 3 dicembre


Ore 20.45 arrivo in Oratorio, la sala si presenta con uno strano tramestio di giovanotti.....no non preoccupatevi erano li per il torneo di ping pong imposto da Don Franco, infatti guardo bene e nel solito angolo termosifone trovo Sara e Riccardo che litigano...tutto normale.
Estraiamo i giochi dalla borsa e cominciamo a scegliere, Riccardo come sempre ci prova con Catan, non lo ascoltiamo neppure, Sara ha voglia di Porto Rico ( e di divano nuovo ), io provo a proporre Magnifico, poi Silvana ci diche che il suo moroso " il Falvio " sta arrivano, quindi per la new entry propongo un " SERENISSIMA " che viene accettato.
Disponiamo il panno verde e apriamo il tabellone, breve ripasso delle regole e nell'attesa di Flavio, Riccardo e Sara discutono sulla possibilità o meno che il loro divano nuovo passi dalle scale o venga semplicemente lasciato in cortile ( ottima soluzione per gli aperitivi estivi,meno per quelli invernali).
Arriva anche Flavio, breve ma coincisa spiegazione e cominciamo.
Diego prende gli spagnoli, Riccardo ovviamente i Genovesi, Sara occpupa la laguna e lasciamo a Flavio i Turchi.
Le galee (che Sara si ostina a chiamare Galena ) cominciano a solcare i mari, Io mi inpossesso dei due giacimenti d'oro prendendo il monopolio e faccio una consegna di ferro nella capitale di Riccardo che mi frutta il bonus di 1000 ducati, Flavio si impossessa indisturbato di gemme e spezie, Riccardo nel frattempo ha riempito una Galea che viaggia piena verso la sua capitale, bottino troppo goloso per due mie galee che navigano con poco carico nelle vicinanze, tento l'abbordaggio, ma il vecchi lupo di mare invia in soccorso nello stesso spazio di mare una galea anchessa mezza carica, la tensione è alta, seppure in inferiorità numerica Riccardo decide di sferrare prima l'attacco gridando dal parapetto di prua " se queste merci non potranno essere mia ebbene che non saranno di nessuno e che l'oblio le accolga". La battaglia è cruenta e quano il fumo si leva dal mare delle flotte è rimasta una sola imbarcazione con 4 merci ed un marinaio.....IL MIO!!!...il resto è tutto colato a picco...questa astuta mossa segna la svolta. Riccardo senza galee fatica a riprendersi e Falvio indisturbato prende il largo.
Piano piano io ricostruisco barche e mi dedico al basso mediterraneo, scippo la sardegna a Riccardo ormai diventato l'ombra d se stesso, Sara zitta zitta macina porti e merci, ma lo scontro finale sarà col Turco.
Nell'ultimo turno vengo distratto da chissa quali pensieri e non faccio una consegna vitale di spezie a tripoli completando un pordto medio e guadagnado 500 ducati

Al conteggio finale mi accorgo della svista e cerco come al solito di accampare ogni genere di scusa affinche la vittoria sia mia, ma Sara risponde che devo stare piu attento!!!
Falvio 35, JVAnDiCk 33, Sara 31, Riccardo 18.
Gli allori incoronano la testa di Flavio che si trova in tasca la vittoria senza colpo ferire, ma d'altro canto era ospite e quindi sotto sotto nel mio profondo subconscio la mia dimenticanza è unagentilezza gentilezza ....................perchè fate quelle faccie???

1 commento:

pAoLo ha detto...

Fantasrico, ora mi sembra veramente di aver vissuto la serata con voi e non davanti ai libri! Se poi mi parli di Riccardo ombra di se stesso mi ricordo una famosa serata a Leader, in cui molti non ricordano il suo ruolo nella partita, se non come ufficiale lanciatore di dadi. Ottimo il risultato finale che sottolianea, nuovamente, la difficoltà che Diego esprime nei giochi piazzandosi sempre un passo indietro, e CERCANDO DI IMBROGLIARE, inutilmente!

Mi spiace MOLTO per Sara, che ANCORA UNA VOLTA NON VINCE... peccato!

A presto e per il divano io proporrei la soluzione all'aria aperta, fa anche figo d'inverno con un po' di neve e i pastorelli, un bue e magari catan!

bye